Eredità Gabriel

Sostegno economico per genitori vedovi con figli minori a carico.

Il progetto in sintesi

L’eredità Gabriel è destinata a minori orfani da non più di 12 mesi, attraverso il sostegno economico del genitore presente o di altro adulto che ha assunto la responsabilità genitoriale.

Gli obiettivi specifici

– Contrastare la fase critica dell’evento destabilizzante per la costruzione di un nuovo equilibrio famigliare
– Porre particolare attenzione alla cura e all’istruzione dei figli minori

I percorsi e i beneficiari

Per accedere al progetto sono necessari i seguenti requisiti:
– possedere la cittadinanza italiana, oppure, per persone comunitarie ed extracomunitarie, documenti di soggiorno regolari (la cui presenza è indicata dall’attestazione ISEE)
– avere residenza in uno dei seguenti comuni: residenti in uno dei seguenti comuni: Beinasco, Borgaro Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Pecetto Torinese, Pino Torinese, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese, Torino, Venaria Reale
– possedere un ISEE Ordinario o Corrente per prestazioni agevolate rivolte ai minorenni non superiore a 6.000 Euro in corso di validità.

I servizi offerti

1. Accoglienza

In fase di accoglienza l’operatore dell’Ufficio Pio analizzerà bisogni, caratteristiche e risorse del nucleo familiare.

2. Sostegno economico

Il contributo economico consiste in un’erogazione liberale una tantum pari a 3.000 Euro per nucleo con un figlio minore a carico. L’erogazione aumenta di 500 Euro per ogni ulteriore figlio minore.

3. Orientamento alle risorse interne

L’intervento propone anche servizi di secondo livello a libera adesione.
Traguardi – Lavoro e Formazione, per lo sviluppo di abilità e di competenze individuali che possano incidere sulle opportunità d’inserimento nel mercato del lavoro e della formazione professionale;
Traguardi – Crescita e Svago, per offrire un’opportunità di divertimento, aggregazione e integrazione sociale ai minori di età compresa tra i 6 e i 14 anni.

4. Supporto psicologico

Il progetto, qualora se ne evidenzi la necessità, può offrire un servizio di supporto psicologico per la/il vedova/o e/o l’intero nucleo famigliare.