Abitare

Per sostenere famiglie in situazione di vulnerabilità sociale per il recupero e lo sviluppo della loro autonomia sociale, abitativa e lavorativa.

Il progetto in sintesi

“Abitare” è un’iniziativa compresa nell’ambito del Protocollo di Intesa stipulato tra la Città di Torino, la Compagnia di San Paolo e l’Ufficio Pio per lo sviluppo e la qualificazione dei programmi di welfare. Il Progetto agisce in favore di famiglie in situazione di vulnerabilità sociale per il recupero e lo sviluppo della loro autonomia sociale, abitativa e lavorativa.

Gli obiettivi specifici

– Definire percorsi alternativi all’inserimento in strutture di accoglienza, più adeguati e meno onerosi economicamente.
– Intercettare nuclei familiari che a causa di una improvvisa condizione di difficoltà economica e sociale rischiano di perdere l’autonomia abitativa.
– Cercare, attraverso un sostegno economico e professionale, di mantenere le famiglie all’interno della loro abitazione in locazione conservando inoltre il tessuto socio-relazionale. In alternativa, aiutarle nel reperimento di una nuova soluzione abitativa qualora più funzionale alla loro autonomia.

I percorsi e i beneficiari

Il progetto è articolato su due percorsi rivolti alle famiglie, in base alle loro caratteristiche e ai bisogni connessi all’abitare.
– Cascinotto: famiglie già in carico al Servizio Sociale che, a seguito di eventi spiazzanti, hanno perso l’autonomia abitativa ma che mostrano concrete possibilità di conseguire un adeguato livello di inclusione sociale, se supportate nello sviluppo di autonomie abitative e lavorative.
– AbiStare: famiglie in situazione di vulnerabilità sociale a causa di eventi spiazzanti che rischiano di perdere l’autonomia abitativa ma che non sono ancora caratterizzate da un forte livello di compromissione e/o disagio sociale ed economico.
Per accedere al progetto è indispensabile compilare la domanda online.

I servizi offerti

1. Sostegno economico e professionale per il mantenimento dell’abitazione

Per ogni famiglia beneficiaria viene deliberato un budget massimale. Il sostegno economico è gestito direttamente dal beneficiario, che lo riceve attraverso bonifico. La destinazione del sostegno economico viene definita all’interno di un piano personalizzato, sottoscritto da tutti i soggetti coinvolti. Il progetto si interrompe se il beneficiario utilizza in modo diverso il sussidio ricevuto e/o non presenta le ricevute di spesa relative alla destinazione condivisa.

2. Sostegno economico, professionale e tecnico per il reperimento di una nuova abitazione

Il servizio può sostenere i beneficiari che individuano in modo autonomo un’abitazione nel mercato privato della locazione e/o tramite una segnalazione al Progetto Insieme per la Casa gestito dalla Fondazione Don Mario Operti.

3. Collocazione abitativa temporanea

L’avvio del Cascinotto è contestuale alla disponibilità a favore della famiglia beneficiaria di una soluzione abitativa temporanea. Il percorso progettuale definisce inoltre il valore del sostegno economico per il pagamento delle mensilità ad essa relative.

Definizione e sviluppo di piani progettuali personalizzati e partecipati

Tutti i servizi erogati dal progetto prevedono la definizione di un piano personalizzato e condiviso tra tutti gli attori coinvolti in cui vengono individuati obiettivi da raggiungere, impegni e azioni necessarie per il successo del piano, nonché la sottoscrizione dell’impegno di responsabilità sul corretto uso e destinazione del sostegno economico erogato. Nel servizio è talvolta prevista la presenza dei volontari dell’Ufficio Pio che intervengono con funzione di accompagnamento sociale e sostegno relazionale a favore dei beneficiari.

Orientamento e segnalazioni ad altri attori della rete

Nel corso del 2015 la rete di collaborazioni è stata costituita da:
– Circolo del lavoro (cooperativa Eta Beta): spazio formativo di libera frequenza attivato per stimolare/ migliorare la capacità di ricerca attiva autonoma di un’occupazione; orientamento lavorativo e alla formazione e di predisposizione di un bilancio di competenze.
– Extra titoli: accompagnamento al riconoscimento dei titoli di studio e delle competenze professionali per i cittadini stranieri residenti a Torino e nella Città Metropolitana.
– Insieme per la casa (Fondazione Don Mario Operti): sostegno tecnico e professionale nel reperimento di un’abitazione nel mercato privato della locazione.
– Permicro: erogazione professionale di micro-crediti, educazione finanziaria e offerta di servizi di avviamento e accompagnamento all’impresa, in un’ottica di sostenibilità.
– Paideia: sostegno e accompagnamento, attraverso strumenti diversi, di famiglie con minorenni in situazioni di disabilità grave e da difficoltà economiche che rendono loro difficile far fronte a differenti esigenze (ordinarie e straordinarie).